AMICHEVOLI – Stop Politano, come sta Dodo! Lautaro, Jovic, Kvaratskhelia e il rigore…

AMICHEVOLI – Stop Politano, come sta Dodo! Lautaro, Jovic, Kvaratskhelia e il rigore…

Cari lettori di Calcio di Rigore ecco un nuovo articolo del nostro Football blog. Oggi vi parleremo di questa notizia: AMICHEVOLI – Stop Politano, come sta Dodo! Lautaro, Jovic, Kvaratskhelia e il rigore… relativa alla sezione news.

Buona lettura con gli articoli del nostro portale sportivo.

AMICHEVOLI – Stop Politano, come sta Dodo! Lautaro, Jovic, Kvaratskhelia e il rigore…

La Serie A scende in campo, anche se solo in amichevole. Vediamo tutte le partite che si sono disputate oggi con i segnali in ottica il fantacalcio e le formazioni dei match. Non mancano gli spunti…

La Fiorentina ha giocato in amichevole contro il Qatar. È finita 0-0. Italiano ha provato un 4-3-3 con Ikonè, Jovic e Saponara nel tridente iniziale- Doppio infortunio per i viola, si tratta di Dodo e Duncan: “Secondo quanto raccolto da Firenzeviola.it per il centrocampista ghanese il problema muscolare dovrebbe costringerlo a fare ritorno a Firenze, per iniziare un lavoro personalizzato e recuperare in fretta già in vista della prima giornata di campionato. Niente esami strumentali dunque. Per Dodo invece si tratta di una semplice botta e quindi resterà con la squadra in Austria (il terzino ha seguito regolarmente la fine del match dalla panchina). Nulla di preoccupante per entrambi”.
Questa la cronaca da Gazzetta.it: “La Fiorentina impatta con il Qatar nell’ultima amichevole della tournée austriaca rimanendo se stessa fino in fondo. Ovvero dominando il gioco, creando occasioni, ma non riuscendo a concretizzare davanti alla porta. Finisce quindi 0-0 con i viola che non concedono niente agli avversari inceppandosi però negli ultimi metri. Italiano cambia undici elementi rispetto alla sconfitta con il Galatasaray mandando in campo tutti i giocatori arrivati dal mercato, Gollini, Dodo, Mandragora e Jovic. Milenkovic gioca portando sul braccio la fascia da capitano. Proprio un nuovo arrivato, Jovic, nel primo tempo ha creato le due principali occasioni viola mandando in porta prima Saponara e poi Ikone. In entrambi i casi però gli attaccanti esterni viola non trovano la via del gol sprecando il possibile vantaggio soli davanti al portiere. Il Qatar invece non ci prova nemmeno facendo una partita prettamente difensiva senza creare pericoli dalle parti di Gollini. Nella ripresa calano i ritmi ed i viola, ancora non in condizione ottimale, faticano di più. I cambi riportano velocità con Gonzalez e Sottil ispirati, ci prova anche Zurkowski ma il gol non arriva. Finisce 0-0 e sabato a Siviglia, contro il Betis, i viola avranno l’ultimo impegno amichevole prima del campionato”.
Questi i promossi di Firenzeviola: Gollini, Milenkovic e Zurkowski. Il portiere dà buone sensazioni, il centrocampista “che non pare riempire troppo gli occhi di Italiano riesce comunque a dare un pizzico di dinamismo in più alla squadra, soprattutto nella ripresa”. Da rivedere Jovic: “Nel processo di attivazione del serbo, citato da Italiano durante il ritiro di Moena, sembra che prima di tutto serva ritrovare brillantezza fisica. Se il match contro il Qatar vede una Fiorentina senza grandi idee sulla trequarti lui non fa moltissimo per trovare i varchi giusti, anzi si mette in mostra esclusivamente per un filtrante (buono) che manda in porta Ikonè. Segno che l’ex Real sta provando a calarsi negli schemi di Italiano, ma anche che in area di rigore non è ancora il riferimento che la Fiorentina si augura possa catalizzare gran parte dei palloni”. Indietro anche Saponara e Ikonè, per lui “il rischio adesso è quello di non riuscire a scrollarsi di dosso l’etichetta scomoda del giocoliere. Perchè quando decide di accelerare nessuno mette in dubbio la sua capacità di creare superiorità numerica, ma quando c’è da concludere a rete il francese fa quasi sempre disperare”.
FIORENTINA-Qatar 0-0
Gol: –
Formazione: Gollini; Dodo, Milenkovic, Nastasic, Terzic; Mandragora, Bianco, Duncan; Ikone, Jovic, Saponara.

L’Empoli ha fatto un test in famiglia contro la Primavera, racconta tutto Pianetaempoli: “La seduta di allenamento di questo pomeriggio è stata incentrata su una partitella in famiglia con la Primavera di Buscè. Un test che onestamente ha dato poche indicazioni, la squadra giovanile azzurra si è dimostrata ampiamente inferiore anche ai primi avversari trovati nel precampionato, dicendo poi che si è giustamente cercato di giocare senza particolare agonismo ed impeto. Due formazioni diversi per tempo per mister Zanetti che ha sempre mantenuto il modulo del 4-3-1-2. La formazione titolare, che potremo anche vedere cosi sabato con la Spal (ad eccezione di Vicario che oggi ha riposato) ha visto la difesa disposta con Stojanovic, Ismajli, Luperto e Parisi. In mezzo Haas, Marin, Bandinelli e poi Henderson dietro a Bajrami e Destro. Nel primo tempo gli azzurri si erano messi con Perisan; Ebuehi, Guarino, De Winter, Cacace; Degli Innocenti, Stulac, Fazzini; Crociata; Baldanzi, Ekong. Il primo squillo della gara è di Fazzini al 9′ con Furlan che si deve impegnare per deviare in corner. La gara la sblocca Crociata al 15′ che prima va di testa con Furlan a respingere, poi va di piatto e la mette sotto la traversa. Al 18′ Cacace va via bene a sinistra, palla in mezzo, velo di Ekong e Baldanzi raddoppia, poi lo stesso Baldanzi fa il terzo un minuto più tardi. Il quarto gol lo vediamo al 25′ con Ebuehi che insacca di testa dopo un corner calciato da Crociata, ma il gol più bello è il quinto con Stulac che la mette all’incrocio dai 25metri. Il gol che chiude il primo tempo arriva al 41′ e lo segna Ekong che riceve da Baldanzi e scarta il portiere. Nella ripresa, con la formazione totalmente cambiata, ad andare in gol per prima la Primavera con Renzi che realizza un rigore al 51′. Al 55′ Destro segna invece un rigore in movimento di piatto e siamo a sette per la prima squadra. L’ottavo è un rasoterra di Henderson dal limite dell’area, il nono lo fa Bajrami che riceve da centrocampo e trafigge il portiere con un rasoterra. Ancora Bajrami con uno scavino fa dieci e siamo al 76′. Le ultime due reti le segano Marin ed ancora Bajrami. Ricapitolando in rete per la prima squadra Baldanzi (doppietta), Crociata, Stulac, Ekong, Ebuehi, Bajrami (tripletta), Destro, Henderson e Marin; per la Primavera Renzi su calcio di rigore”.

L’Inter ha vinto 8-0 contro la Pergolettese, non una vera amichevole ma un allenamento congiunto. La partita era blindata e non ripresa dalle tv, neanche comunicate le formazioni ufficiali. Questo il pezzo di Gazzetta.it: “Siamo tornati indietro nel tempo di un anno? Inter-Pergolettese 8-0, il 3 agosto 2022 come il 25 luglio 2021. I nerazzurri di Simone Inzaghi – oggi come allora – chiudono con tanti gol e senza subire reti nel test ad Appiano Gentile contro la formazione di Giovanni Mussa, reduce dal decimo posto nel girone A di Serie C. C’è gioia un po’ per tutti, soprattutto tra gli attaccanti: a segno Lautaro (2), Lukaku e Dzeko. Ad accomunare i due test c’è il gol di Gagliardini, a segno anche quest’anno con la sesta rete per l’Inter. In grande spolvero Lautaro Martinez – autore di una doppietta, con il primo gol segnato dopo 2’ –, in rete anche D’Ambrosio, Dzeko, Calhanoglu e Lukaku, oltre a un autogol: Romelu ha firmato l’ultima rete della partita. Come già accaduto nei precedenti test ad Appiano Gentile – contro Novara e Pro Sesto – Simone Inzaghi ha mischiato molto le squadre, mantenendo sempre la regola dell’alternanza in porta: Handanovic in campo nel primo tempo, Onana nel secondo. Altri minuti nelle gambe per tutti, dunque: sabato è in programma la sfida contro il Villarreal, poi testa alla prima giornata di campionato, con i nerazzurri impegnati sabato 13 agosto alle 20.45 sul campo del Lecce”.
INTER-Pergolettese 8-0
Gol: Lautaro, Lautaro, D’Ambrosio, Dzeko, Calhanoglu, Lukaku, autogol, Gagliardini

Amichevole per il Napoli, che ha vinto contro il Girona. Ancora 4-3-3 per Spalletti, a centrocampo Anguissa, Lobotka e Fabian Ruiz mentre in attacco Politano, Osimhen e Lozano. Proprio Politano si è fatto male al 24’, fuori per un problema muscolare. Questa la nota del club: “Matteo Politano è uscito durante il primo tempo dell’amichevole Napoli-Girona per un risentimento al polpaccio sinistro”.
Questo il racconto da Gazzetta.it: “Decisivi nel finale Petagna (in questo momento è ancora bloccato il suo passaggio al Monza) e Kvaratskhelia dopo che gli spagnoli avevano trovato il pari ad inizio ripresa. Una autorete dell’ex David Lopez aveva spianato la strada agli azzurri che stavolta sono partiti lenti ma che dopo l’uscita dal campo di Politano (per un risentimento al polpaccio sinistro) hanno cambiato marcia con Lozano a destra e Kvaratskhelia a sinistra. Spalletti ha tenuto in campo l’undici (con dentro il georgiano) più a lungo del solito facendo intendere che potrebbe avvicinarsi molto a quello che andrà in campo a Verona il giorno di Ferragosto. Del resto, a centrocampo resisterà fino all’ultimo il ballottaggio Fabian-Zielinski mentre in difesa è stata di nuovo provata la coppia Rrahmani-Kim (bruciata da Castellanos in occasione dell’uno ad uno ma apparsa già affiatata)”.
Per Tuttonapoli c’è un super Anguissa da 7, tra i migliori. Rrahmani da 6,5, 6 per Kim in difesa. Stavolta Meret non commette sbavature. In difesa ok Mario Rui e Di Lorenzo, da 6. Promosso Fabian da 6,5, bene Petagna col suo ingresso. Molto vivace un Lozano da 7, stesso voto anche per Kvaratskhelia. E poi il gol su rigore, ma senza Osimhen in campo. La gerarchia quindi al momento è questa: il nigeriano primo, il georgiano secondo. Proprio Osimhen è stato invece da 6, prova non indimenticabile per lui. Meglio Kvaratskhelia oggi. “Ve ne siete accorti ora che è forte…”, ha detto Spalletti.
NAPOLI-Girona 3-1
Gol: autogol, Petagna, Kvaratskhelia
Formazione: Meret, Di Lorenzo, Rrahmani, Kim, Mario Rui, Anguissa, Lobotka, Fabian, Politano, Osimhen, Lozano.

Luciano Spalletti ha parlato così dopo l’amichevole contro il Girona, a Sky e Radio Kiss Kiss: “Ci avviciniamo a un livello di condizione ottimale per il campionato, sono soddisfatto dell’atteggiamento di tutti. Raspadori? Non parlo di chi non è qui. Kepa? Un portiere forte lo prenderemo. Kvara ha queste potenzialità, punta, è tecnico, esce da situazioni quando nessuno se lo aspetta e ti dà lo sbocco. Ve ne siete accorti… noi lo sapevamo (ride, ndr). Meret? Un paio di buoni interventi, ho letto che l’altra volta gli si è detto qualcosa, era accettabile… stasera ha fatto buoni interventi, puntiamo ai doppi ruoli in ogni reparto e Meret ne è uno, valuteremo il mercato”.

Sperando che la notizia: AMICHEVOLI – Stop Politano, come sta Dodo! Lautaro, Jovic, Kvaratskhelia e il rigore…, sia stata di vostro gradimento, restiamo in attesa di un vostro commento tramite l’apposita sezione. Per maggiori informazioni o potenziali collaborazioni con il blog non dovete far altro che scrivere alla pagina contatti.

Alla prossima.

Fonte

Autore: Guglielmo Cannavale

Informativa

Il sito www.calciodirigore.com utilizza cookie tecnici e di terze parti per ottimizzare la navigazione e i servizi offerti, cliccando il pulsante accetta acconsenti all’utilizzo dei cookie. i cookie pubblicitari sono utilizzati per la personalizzazione degli annunci. Cliccando su “Accetta”, si acconsente all’uso di TUTTI i cookie presenti. Per informazioni sui cookie utilizzati in questo sito visita la nostra pagina cookie policy. Per informazioni in merito alla politica di privacy utilizzata da questo sito, visita la pagina privacy policy.

 

Il sito www.tiktokpills.com utilizza i cookie per fornire al visitatore l’esperienza più pertinente e funzionale possibile, ricordando le preferenze e le visite ripetute nel tempo. I cookie pubblicitari sono utilizzati per la personalizzazione degli annunci. Cliccando su “Accetta”, si acconsente all’uso di TUTTI i cookie. Tuttavia è possibile visitare le Impostazioni dei cookie per fornire un consenso controllato.