AMICHEVOLI – Stop Ribery! Adli, Ederson, Colombo, Sabiri, Ebosele e Lovric: i segnali

AMICHEVOLI – Stop Ribery! Adli, Ederson, Colombo, Sabiri, Ebosele e Lovric: i segnali

Cari lettori di Calcio di Rigore ecco un nuovo articolo del nostro Football blog. Oggi vi parleremo di questa notizia: AMICHEVOLI – Stop Ribery! Adli, Ederson, Colombo, Sabiri, Ebosele e Lovric: i segnali relativa alla sezione news.

Buona lettura con gli articoli del nostro portale sportivo.

AMICHEVOLI – Stop Ribery! Adli, Ederson, Colombo, Sabiri, Ebosele e Lovric: i segnali

Dopo la Roma alle 12, ci sono state tante altre amichevoli per le squadre di Serie A. Vediamo tutte le partite che si sono disputate oggi con i segnali per il fantacalcio e le formazioni dei match. Non mancano i primi spunti…

Il Milan scende in campo a Milanello per la prima sgambata stagionale: di fronte c’è il Lemine Almenno, formazione di Eccellenza. Finisce 3-0 per i rossoneri, decidono i gol di Messias, Rebic e Gabbia. Oltre ai nazionali non ancora rientrati, assenti Kjaer (ancora alla ricerca della miglior condizione), Origi (infortunato) e Giroud (permesso personale). Stefano Pioli schiera i suoi col consueto 4-2-3-1, ecco la formazione iniziale: Tatarusanu; Coubis, Gabbia, Michelis, Ballo-Tourè; Pobega, Bakayoko; Messias, Adli, Rebic; Brahim.
Pronti a via, ci prova subito Messias: il tiro viene deviato in corner. Poco dopo lo stesso brasiliano segna l’1-0: appoggio del nuovo arrivato Adli e tiro rasoterra sul secondo palo dell’ex Crotone. Il raddoppio porta la firma di Ante Rebic, capitano di giornata: il suo destro a incrociare supera il portiere avversario. Tenta la conclusione Adli, ma il tiro finisce sopra la traversa. E proprio il francese è protagonista anche nel terzo gol rossonero: assist da calcio d’angolo e gol di testa di Gabbia. Primi cambi per Pioli dopo i primi 20’: dentro Mirante e Stanga per Tatarusanu e Coubis. Il primo squillo della ripresa è di Brahim Diaz, che nello stretto scarta il portiere, ma calcia alto (su assist di Rebic). Alla mezz’ora Pioli sostituisce Adli, positivo all’esordio: al suo posto entra Daniel Maldini. Scatenato Messias che prima va vicino al gol e poi serve Maldini che sfiora a sua volta la quarta rete. A fine ripresa si rende protagonista Pobega, che cerca la rete con un tiro dalla distanza neutralizzato dal portiere avversario. Finisce con 0 gol il secondo tempo.
Spazio a molti giovani dal terzo tempo tra i rossoneri, ecco la formazione: Jungdal, Stanga, Coubis, Gabbia, Bartesaghi, Frigerio, Brescianini, Traore, Robotti, Roback, Maldini. Gol annullato per fuorigioco a Chaka Traorè che, come in occasione della terza rete rossonera di Gabbia, era andato a segnare con un tap-in sugli sviluppi di un corner. Chaka Traorè è tra i più attivi in campo, propositivo anche Brescianini. Finisce 3-0 l’amichevole, il prossimo impegno sarà sabato 16 in Germania contro il Colonia.
Ultimi appunti per il fantacalcio: mezz’ora più che positiva per Adli, all’esordio con la maglia del Milan. È stato protagonista in due reti rossonere e si è mosso bene. Già in forma Rebic, in cerca di riscatto dopo la scorsa stagione con più bassi che alti, ma anche Messias (molto attivo e già in condizione). Sprazzi di vero Brahim Diaz, ma Pioli e il Milan dallo spagnolo si aspettano di più (si alternava con Rebic sulla fascia sinistra e da falso nove). Sta entrando nei meccanismi rossoneri Pobega, schierato in mediana dall’allenatore.
MILAN-Lemine Almenno 3-0
Gol: Messias, Rebic, Gabbia
Formazione: Tatarusanu; Coubis, Gabbia, Michelis, Ballo-Tourè; Pobega, Bakayoko; Messias, Adli, Rebic; Brahim.

Dopo il 15-0 rifilato alla Rappresentativa Valseriana, l’Atalanta torna in campo per il secondo test estivo e vince 10-0. Di fronte c’era un’altra Rappresentativa, quella delle Valli Bergamasche. Come riportato da Sky Sport, oltre all’infortunato Zappacosta e ai nazionali non ancora rientrati, assenti Ilicic e Miranchuk. Gian Piero Gasperini schiera i suoi col 3-4-1-2, ecco la formazione di partenza: Sportiello; Okoli, Demiral, Ruggeri; Zortea, Scalvini, Ederson, Maehle; Koopmeiners; Muriel, Zapata.
Scatenato il nuovo acquisto Ederson, schierato in mediana da Gasperini: è suo il gol del vantaggio con un tiro dall’interno dell’area di rigore. Poco dopo, il brasiliano si rende ancora pericoloso e colpisce un palo. Il raddoppio porta la firma di Muriel, schierato in attacco in coppia con Zapata: grande azione personale del colombiano e rete del 2-0. Dilaga l’Atalanta a fine tempo: prima Zapata segna su assist di un propositivo Zortea, poi Muriel che dopo un’altra magia cala il poker (grande volata in solitaria per il colombiano, la specialità della casa).
Il quinto gol porta la firma di Boga, entrato in campo nella ripresa tra i bergamaschi: da segnalare l’assist di Malinovskyi per l’ivoriano. Poi si scatena proprio il trequartista ucraino, che segna la sesta e la nona rete. In mezzo i gol del baby Cissé e di Boga, che realizza la sua personale doppietta. Chiude i conti Pasalic, che sigla il 10-0.
Ultimi appunti per il fantacalcio: scatenati gli uomini offensivi di Gasperini, su tutti Muriel, Boga e Malinovskyi. Grandi segnali di Ederson nel primo tempo, un gol e un palo per il nuovo acquisto brasiliano. Ancora spazio a Okoli in difesa, è un giocatore che piace molto a Gasp; positiva anche la prestazione di Zortea sulla fascia destra. Indicazioni positive anche dal solito Duvan Zapata (che sta entrando in forma) e da Koopmeiners.
ATALANTA-Rappresentativa Valli Bergamasche 10-0
Gol: 2 Muriel, 2 Boga, 2 Malinovskyi, Ederson, Zapata, Cissé, Pasalic
Formazione: Sportiello; Okoli, Demiral, Ruggeri; Zortea, Scalvini, Ederson, Maehle; Koopmeiners; Muriel, Zapata.

Prima amichevole per la Sampdoria di Marco Giampaolo: di fronte c’è il Castiglione, formazione di Eccellenza. Finisce 9-1 per i blucerchiati il test, con doppiette per Caputo, Verre e Quagliarella. L’allenatore dopo le prove dei giorni scorsi riparte dal 4-1-4-1, con questa formazione iniziale: Audero; Depaoli, Ferrari, Colley, Augello; Vieira; Candreva, Rincón, Sabiri, Damsgaard; Caputo.
Ritmi blandi a inizio match: il primo squillo è di Damsgaard, che stoppa il pallone col petto e colpisce la parte esterna del palo. Ci prova ancora il danese, questa volta di testa: conclusione alta. La Samp va sotto a sorpresa: autogol di Colley, che con uno scavetto arretrato beffa Audero. Reagisce la squadra di Giampaolo, con Sabiri che direttamente su punizione segna l’1-1. È sempre lui il più pericoloso e per un soffio non trova la doppietta col destro. Crescono e attaccano i blucerchiati e arriva il gol di Caputo dopo la mezz’ora: tap-in vincente dopo l’ennesimo tiro di Sabiri e gol del 2-1. Lo stesso Ciccio cala poi il tris: cross di Damsgaard ed è 3-1 per la Samp. Termina così il primo tempo, con la rimonta dei blucerchiati.
Cambia tutta la formazione nella ripresa Giampaolo, ecco le scelte: Ravaglia; Somma, Farabegoli, Murillo, Murru; Yepes; Leris, Askildsen, Verre, Stoppa; Quagliarella. Il primo gol della ripresa è di Verre, che cala il poker. Ancora un tiro dalla distanza per l’ex Empoli, che dopo un velo di Quagliarella segna la personale doppietta. C’è anche la firma di capitan Quaglia, che segna il sesto gol prima del settimo, che porta firma di Leris (bel diagonale chirurgico dell’esterno). C’è gioia anche per Askildsen, che sceglie la via della potenza per fissare il punteggio finale sull’8-1 (gol di pregevole fattura). L’ultima rete è quella di Quagliarella, che con un pallonetto (specialità della casa) segna il 9-1.
Ultimi appunti per il fantacalcio: già in gran forma Ciccio Caputo, sempre presente in area di rigore e vicino alla porta. Capitan Quagliarella non perde il feeling con il gol (doppietta anche per lui), ma il migliore in campo è sicuramente Sabiri, grande protagonista nel primo tempo con un gol su punizione e altri tiri dalla distanza. Sprazzi di vero Damsgaard sulla fascia: può essere la sua stagione, Giampaolo lo ha schierato sulla fascia sinistra.
SAMPDORIA-Castiglione 9-1
Gol: 2 Caputo, 2 Quagliarella, 2 Verre, Sabiri,, Leris, Askildsen
Formazione: Audero; Depaoli, Ferrari, Colley, Augello; Vieira; Candreva, Rincón, Sabiri, Damsgaard; Caputo.

Dopo lo 0-0 contro il Bellinzona, il Monza vince in amichevole contro il Lugano II. Finisce 4-0 per la squadra di Giovanni Stroppa, decidono i gol di Birindelli e Colpani (tripletta). Questa la formazione iniziale schierata dall’allenatore dei brianzoli con il consueto 3-5-2: Cragno; Marrone, Ranocchia, Carboni; Birindelli; Ciurria, Barberis, Machin, D’Alessandro; Vignato, Gytkjaer. Da segnalare le assenze di Mota e Pessina, entrambi per un fastidio muscolare.
La prima occasione del match è degli svizzeri, con Cragno costretto a mettere in angolo una punizione avversaria. Il Monza ci prova con un colpo di testa di Machin, ma il portiere avversario risponde presente. Tra i più attivi nel primo tempo c’è Ciurria, più volte pericoloso. Colpisce un legno il Lugano, prima della rete del vantaggio del Monza con un grande scatto in profondità di Birindelli che salta il portiere avversario e segna. A fine primo tempo, Machin prima e Ciurria poi vanno a un passo dal raddoppio. Finisce 1-0 la prima frazione di gioco.
Pronti e via, nella ripresa segna subito Colpani, che trova la rete con un bel tiro dalla distanza. Tanti cambi per Stroppa, ma a segnare è ancora il centrocampista, che si inserisce in area e trova la doppietta personale. E prima del triplice fischio dell’arbitro arriva addirittura la tripletta per il giocatore, grande protagonista di questa amichevole.
Ultimi appunti per il fantacalcio: super Colpani, segnali importanti verso l’inizio della stagione. C’è anche lui per i due posti da mezzali, nonostante il super mercato del Monza. Positiva la prova di Birindelli sulla fascia destra, solido in difesa il terzetto Marrone-Ranocchia-Carboni. Risponde subito presente Cragno tra i pali.
MONZA-Lugano II 4-0
Gol: 3 Colpani, Birindelli
Formazione: Cragno; Marrone, Ranocchia, Carboni; Birindelli; Ciurria, Barberis, Machin, D’Alessandro; Vignato, Gytkjaer.

Dopo la vittoria per 8-0 sul Falco Albino, la Cremonese vince ancora in amichevole: questo pomeriggio i grigiorossi sono scesi in campo al Centro Arvedi contro il Paradiso Lugano Fc, formazione che milita nella quarta serie elvetica, e hanno vinto 5-1. Ecco il racconto della sfida per Tmw: “Mister Alvini ha deciso di continuare sul 3-4-2-1 visto lo scorso sabato dando spazio a Radu in porta, Sernicola, Chiriches (all’esordio) e Vasquez in difesa, Valeri e Baez sulle fasce con la coppia Castagnetti-Tenkorang a metà campo e la coppia di trequartisti Buonaiuto-Milanese dietro a capitan Ciofani. Sono bastati 40 secondi per sbloccare la gara grazie a Valeri, abile a fiondarsi su un pallone vagante in area e colpendo di sinistro. Da lì in poi solo un tiro di Castagnetti e due tentativi di Baez hanno impensierito gli avversari, che hanno anche sciupato un paio di ripartenze. Nella ripresa il Lugano cambia tanto e la freschezza porta al gol del pareggio di Piazza al 52’. Alvini, che all’intervallo aveva cambiato solo Bianchetti per Chiriches, rivoluziona la formazione e arriva il gol del 2-1: grande giocata individuale di Nardi e rasoiata nell’angolino basso. Al 69’ un goffo rinvio del portiere avversario sbatte su Politic e regala la terza rete alla Cremonese, che pochi minuti dopo trova anche la quarta rete grazie a Valzania. Nel finale Strizzolo si conquista un calcio di rigore e lo trasforma, chiudendo così la gara. Il prossimo appuntamento dei grigiorossi sarà domenica 17 luglio contro il Fiorenzuola”.
La Cremonese è ancora poco da fantacalcio, squadra in costruzione. Si sono però visti in campo dei nuovi arrivati da poco come Radu e Chiriches. In gol il terzino classe ’98 Valeri, è interessante e seguito dalla Lazio.
CREMONESE-Paradiso Lugano 5-1
Gol: Valeri, Nardi, Politic, Valzania, Strizzolo
Formazione: Radu (46′ Sarr); Sernicola (55′ Ravanelli), Chiriches (55′ Bianchetti), Vasquez (55′ Ndiaye); Baez (55′ Frey), Tenkorang (55′ Bartolomei), Castagnetti (55′ Acella), Valeri (55′ Nardi); Milanese (55′ Politic), Buonaiuto (55′ Valzania); Ciofani (55′ Strizzolo).

Il Lecce ha perso per 3-2 in amichevole contro il Bochum, squadra della Bundesliga. Baroni si è schierato inizialmente 4-3-3 con in porta Bleve (in panchina il nuovo arrivato Brancolini). In difesa Calabresi e Dermaku centrali, Gallo e Gendrey terzini. In cabina di regia Hjulmand coadiuvato ai lati da Joan Gonzalez ed Helgason. In avanti il tridente composto da Strefezza e Listkowski ai lati di Colombo, punta centrale. Come informa il club, Ceesay e Frabotta, nel rispetto di un programma personalizzato rivolto ai nuovi arrivati, hanno effettuato un allenamento specifico.
Questo il report di Pianetalecce: “Nella prima mezz’ora i giallorossi dominano, creano tantissime occasioni da gol e passano in vantaggio con Lorenzo Colombo. L’attaccante scuola Milan è travolgente, porta a spasso i suoi marcatori e realizza la seconda doppietta da quando è arrivato nel Salento. Segna di sinistro e di testa, mettendo in luce tutte le qualità del suo repertorio. Anche Strefezza pare particolarmente ispirato. Il brasiliano ha più volte sui piedi la possibilità di trovare la via del gol ma non riesce ad inquadrare lo specchio. Nella seconda parte di primo tempo, però, il Bochum esce fuori e realizza due gol, pareggiando il match grazie alle marcature di Soger e Holtmann. I tedeschi sfruttano soprattutto il calo fisico della truppa di Baroni. Nella ripresa i giallorossi passano nuovamente in vantaggio con Helgason, dopo una fantastica azione corale, ma il direttore di gara alza la bandierina e segnala un fuorigioco. Qualche minuto più tardi poi Strefezza colpisce una clamorosa traversa da due passi, vanificando un’altra grande occasione costruita dalla truppa giallorossa. Baroni dà il via alla girandola di sostituzioni inserendo Berisha, Majer, Baschirotto, Pablo Rodriguez, Brancolini, Di Mariano, Nizet, Blin e Gargiulo, ma sono i tedeschi a passare in vantaggio con Ganvoula, abile a sfruttare una sbavatura della difesa giallorossa. La gara si chiude con il risultato di 3 a 2 per il Bochum. Il Lecce ha giocato un ottimo primo tempo ed una buona ripresa, tenendo testa ad una formazione più avanti nella preparazione”.
Senza Ceesay, i buoni segnali arrivano ancora da Lorenzo Colombo, che si sta mettendo in mostra in preseason. Strefezza, nonostante la traversa, si conferma in grado di creare pericoli perché gioca nel tridente d’attacco. Helgason, classe 2000, può diventare un giocatore interessante in futuro. Da registrare la difesa, che ad oggi offre poche garanzie.
LECCE-Bochum 2-3
Gol: Colombo, Colombo
Formazione: Bleve; Gendrey, Calabresi, Dermaku, Gallo; Gonzalez, Hjulmand, Helgason; Strefezza, Colombo, Listkowski

Test in famiglia per il Verona di Cioffi, che lavora sul 3-4-2-1. L’Hellas A ha giocato contro l’Hellas B, i giocatori sono stati divisi in due squadre. Praticamente un allenamento. Ad aprire le marcature è stato Milan Djuric, a segno con la specialità della casa, il colpo di testa, su cross pennellato di Adrien Tamèze. A siglare il definitivo pari è stato invece Kevin Lasagna, abile a trafiggere Boseggia su assist di Roberto Piccoli. Da segnalare un rigore sbagliato da Barak, nel primo tempo. Dopo le fatiche dello scorso sabato contro il Primiero, l’incontro è andato in scena in un formato “ridotto”, con due tempi da 30′ ciascuno. Il prossimo impegno dei gialloblù è in calendario il prossimo sabato alle ore 16: l’avversaria, come da tradizione, sarà la Virtus Verona. Non hanno preso parte alla gara di oggi Simeone, Caprari e Dawidowicz.
VERONA A-Verona B 1-1
Gol: Djuric, Lasagna
Formazione A: Berardi (dal 31′ Boseggia); Amione, Coppola, Magnani; Faraoni, Sulemana, Tameze, Retsos; Barak, Rüegg; Djuric.
Formazione B: Montipò; Çetin, Günter, Ceccherini; Terracciano, Hongla, Ilic, Lazovic; Lasagna, Bragantini; Piccoli.

Goleada per l’Udinese contro il Lienz, finisce 11-0. Ancora assenti Silvestri e Beto per cui in porta gioca Padelli titolare mentre con Deulofeu è Nestorovski a partire dal primo minuto. Ottima partita di Lovric, per lui 45 minuti in campo con due gol e un assist.
Questo il report ufficiale: “Nella cornice di paesaggio offerta dalle Dolomiti l’Udinese si presenta pronta a cominciare con il filotto di amichevoli estive che l’attende. Gli uomini agli ordini di mister Sottil, oggi in tenuta da gioco arancione, partono subito forte. Fitte le trame palla al piede e numerosi appuntamenti dalle parti di Weiskopf. Dopo le imprecisioni iniziali al tiro, il primo gol arriva al 10’: Lovric si allunga troppo una palla al bacio di Pereyra, ma di tacco illumina la via per Nestorovski, che tira sotto le gambe di Eder e segna la rete numero uno della stagione dell’Udinese. Questione di minuti ed è ancora l’asse Pereyra-Lovric a regalare il guizzo vincente: pallonetto morbido del Tucu in area, non esce Weiskopf e di testa il nuovo acquisto bianconero insacca. Altra manciata di minuti e terza rete, questa volta con la zuccata del giovane Cocetta che svetta a due passi dalla porta su calcio d’angolo di Deulofeu. Poco prima della mezz’ora ancora Lovric a segno, questa volta con un rasoterra velenoso dalla media distanza che si infila a fil di palo poco prima del cooling break. Al 38’ è Deulofeu a trovare il gol con uno scavetto dopo una bella conduzione in solitaria. Un paio di minuti dopo c’è la prima conclusione del Rapid con Muller, tiro dal limite dell’area che però finisce alto. Dopo lo spavento torna a segno l’Udinese: si libera bene della marcatura Udogie, che arriva sul fondo e serve una palla per Pereyra che va solo spinta nella porta vuota.
Nel secondo tempo Sottil cambia tutti i giocatori di movimento, ma la sostanza non cambia. Tanta intensità anche nella seconda parte di partita. Il primo a far squillare le trombe è Arslan, che al 54’ controlla la palla e con un pregevole destro a giro insacca all’angolino opposto. Dopo dieci minuti è la volta di Makengo, che trova il gol dopo un’imbeccata di Success. 75’ minuto e un’azione prolungata dell’Udinese porta Jajalo a passare palla ad Arslan, che si gira e scocca col mirino un altro destro in porta. Pochi istanti successivi ed arriva la rete della doppia cifra: ancora Success per Makengo che scaglia un sinistro fortissimo a incrociare per il 10-0 ospite. Non è finita però, perché al 90’ Ebosele sfonda sulla sinistra e serve Success solo davanti alla porta per l’ultimo gol dell’incontro. Finisce 11-0 una prestazione convincente contro una squadra modesta, ma che ha lasciato sicuramente intravedere la mano di Sottil.
In chiave fantacalcio quindi occhio a Sandi Lovric. Lo sloveno si candida ad essere un giocatore chiave dell’Udinese per la sua capacità di giocare sia da centrocampista che da trequartista. Da tenere sotto osservazione nelle prossime uscite insieme a un altro nuovo acquisto, Festy Ebosele: “Semplicemente infermabile sulla fascia sinistra. Recupera palloni e si rende più volte pericoloso con le sue incursioni in area di rigore”, segnala MondoUdinese.
Lienz-UDINESE 0-11
Gol: Nestorovski, 2 Lovric, Cocetta, Deulofeu, Pereyra; Arslan, 2 Makengo, Arslan, Success
Formazione:  Padelli; Becao, Benkovic, Cocetta; Molina, Lovric, Walace, Pereyra, Udogie; Nestorovski, Deulofeu.

Amichevole di prestigio per la Salernitana contro lo Schalke 04, neopromosso in Bundesliga. Partita equilibrata che termina 0-0. Davide Nicola conferma il modulo 3-5-2 con Krsitoffersen inizialmente al fianco di Ribery nel tandem d’attacco con il francese costretto ad uscire già nel corso del primo tempo. Nella ripresa si sono visti sia Simy che il nuovo acquisto Botheim. Assenti Pirola e Lovato, ancora indietro nella preparazione.
Segnala la società nel suo report ufficiale: “Allo “Sportzentrum Worgl” finisce in parità la seconda amichevole pre stagionale dei granata. Al 4′ tedeschi pericolosi con Butler che calcia da buona posizione senza impensierire Sepe. Al 23′ ci provano i granata con una conclusione dalla distanza di Radovanovic che termina alta sopra la traversa. Al 33′ Salernitana pericolosa dagli sviluppi di un corner con un colpo di testa di Fazio che esce di poco a lato. Al 43′ Schalke pericoloso con una conclusione di Drexler bloccata in due tempi da Sepe. Il primo tempo si chiude senza reti. Al 12′ della ripresa tentativo dei granata con Capezzi che spreca una buona occasione. Al 36′ ci prova la Salernitana: angolo di Jimenez e colpo di testa di Motoc che termina fuori. Al 90′ occasione Schalke con un colpo di testa di Thiaw parato da Fiorillo. Finisce 0-0 tra Salernitana e Schalke 04″.
Condizioni da verificare quindi per Ribery. Il francese già nella giornata di ieri era stato costretto a chiudere in anticipo l’allenamento per il problema alla schiena. Probabile quindi una gestione individuale per permettergli di superare questo infortunio in tempo per la sfida di sabato con l’Hoffenheim.
Schalke 04-SALERNITANA 0-0
Gol: –
Formazione: Sepe; Fazio, Radovanovic, Gagliolo; Mazzocchi, M. Coulibaly, Bohinen, Capezzi, Jaroszynski, Ribery, Krsitoffersen.

Sperando che la notizia: AMICHEVOLI – Stop Ribery! Adli, Ederson, Colombo, Sabiri, Ebosele e Lovric: i segnali, sia stata di vostro gradimento, restiamo in attesa di un vostro commento tramite l’apposita sezione. Per maggiori informazioni o potenziali collaborazioni con il blog non dovete far altro che scrivere alla pagina contatti.

Alla prossima.

Fonte

Autore: Guglielmo Cannavale

Informativa

Il sito www.calciodirigore.com utilizza cookie tecnici e di terze parti per ottimizzare la navigazione e i servizi offerti, cliccando il pulsante accetta acconsenti all’utilizzo dei cookie. i cookie pubblicitari sono utilizzati per la personalizzazione degli annunci. Cliccando su “Accetta”, si acconsente all’uso di TUTTI i cookie presenti. Per informazioni sui cookie utilizzati in questo sito visita la nostra pagina cookie policy. Per informazioni in merito alla politica di privacy utilizzata da questo sito, visita la pagina privacy policy.

 

Il sito www.tiktokpills.com utilizza i cookie per fornire al visitatore l’esperienza più pertinente e funzionale possibile, ricordando le preferenze e le visite ripetute nel tempo. I cookie pubblicitari sono utilizzati per la personalizzazione degli annunci. Cliccando su “Accetta”, si acconsente all’uso di TUTTI i cookie. Tuttavia è possibile visitare le Impostazioni dei cookie per fornire un consenso controllato.