Cioffi: “Sono preoccupato, ci servono 3-4 acquisti. Quando un giocatore sa di andare via…”

Cari lettori di Calcio di Rigore ecco un nuovo articolo del nostro Football blog. Oggi vi parleremo di questa notizia: Cioffi: “Sono preoccupato, ci servono 3-4 acquisti. Quando un giocatore sa di andare via…” relativa alla sezione news.

Buona lettura con gli articoli del nostro portale sportivo.

Cioffi: “Sono preoccupato, ci servono 3-4 acquisti. Quando un giocatore sa di andare via…”

Pesante sconfitta per il Verona contro il Napoli alla prima giornata. Questo il commento del tecnico Gabriele Cioffi fra DAZN e conferenza stampa raccolto da TMW.
MERCATO – “L’idea è la stessa da metà giugno. Due difensori e un centrocampista importante, più un altro giocatore che può essere anche giovane che vada a compensare le fasce o il centrocampo. Quando un giocatore sa di andare via, vedi Simeone, il giocatore va fuori. E’ questa zona di grigio, dentro-fuori, che paghi. In più ci aggiungi giocatori di prospettiva che non sono pronti e pagano dazio perché vanno aiutati, supportati. Il Verona sta vivendo un momento di caos, in cui bisogna rimanere lucidi e battagliare”.
MODULO – “Il 3-5-2 è definitivo? E’ una scelta del momento, secondo me così si valorizzano le caratteristiche di questa rosa. Se il mercato ci porta due trequartisti cambiamo modulo e andiamo al 3-4-2-1, ma la base di partenza è la difesa a tre”.
SINGOLI – “Ho grande rispetto per i miei ragazzi: so che hanno valore, ma gli va data protezione. Hongla ha fatto la Coppa d’Africa e ha giocato 15-16 partite l’anno scorso: ha giocato bene, ma va aiutato. Retsos aveva una sola presenza di 3′ in Serie A: è un buon giocatore, come Amione, che diventerà un mastino. Da un giocatore come Amione, che ha fatto 16 presenze in B, non puoi aspettarti Maldini, sebbene io sia contento della sua prestazione e del suo esordio in A. Ma questi ragazzi vanno aiutati, con tre o quattro acquisti d’esperienza”.
MOMENTO DIFFICILE – “Sono preoccupato, ma credo in quello che faccio. Il calcio è soprattutto testa, e quindi ne possiamo uscire tutti insieme: l’appello alla guerra sta a significare che abbiamo dei limiti. Siamo in difficoltà, che siamo riusciti in parte a camuffare. Quando dico che ci vuole umiltà da parte di tutti nel vedere il nuovo Verona, ci vuole: non si può andare alti come un tempo, perché andando alti abbiamo preso due gol. Ci sono tanti giocatori che sono alla ribalta dal primo momento, e quindi vanno aiutati. Come vado aiutato io. Altrimenti si mandano allo sbando ragazzi di valore. Un paio di giocatori scesi in campo hanno un milione di attenuanti, altri hanno la testa dentro e fuori. Ho visto una reazione, ma il clic non è che ce l’hai dalla mattina alla sera”.

Sperando che la notizia: Cioffi: “Sono preoccupato, ci servono 3-4 acquisti. Quando un giocatore sa di andare via…”, sia stata di vostro gradimento, restiamo in attesa di un vostro commento tramite l’apposita sezione. Per maggiori informazioni o potenziali collaborazioni con il blog non dovete far altro che scrivere alla pagina contatti.

Alla prossima.

Fonte

Autore: Andrea Agostinelli

Informativa

Il sito www.calciodirigore.com utilizza cookie tecnici e di terze parti per ottimizzare la navigazione e i servizi offerti, cliccando il pulsante accetta acconsenti all’utilizzo dei cookie. i cookie pubblicitari sono utilizzati per la personalizzazione degli annunci. Cliccando su “Accetta”, si acconsente all’uso di TUTTI i cookie presenti. Per informazioni sui cookie utilizzati in questo sito visita la nostra pagina cookie policy. Per informazioni in merito alla politica di privacy utilizzata da questo sito, visita la pagina privacy policy.

 

Il sito www.tiktokpills.com utilizza i cookie per fornire al visitatore l’esperienza più pertinente e funzionale possibile, ricordando le preferenze e le visite ripetute nel tempo. I cookie pubblicitari sono utilizzati per la personalizzazione degli annunci. Cliccando su “Accetta”, si acconsente all’uso di TUTTI i cookie. Tuttavia è possibile visitare le Impostazioni dei cookie per fornire un consenso controllato.