Come gestire all’asta tutti i nuovi acquisti ufficiali: Alvarez, Destro, Adli, Matic, Cragno, Sensi…

Come gestire all’asta tutti i nuovi acquisti ufficiali: Alvarez, Destro, Adli, Matic, Cragno, Sensi…

Cari lettori di Calcio di Rigore ecco un nuovo articolo del nostro Football blog. Oggi vi parleremo di questa notizia: Come gestire all’asta tutti i nuovi acquisti ufficiali: Alvarez, Destro, Adli, Matic, Cragno, Sensi… relativa alla sezione news.

Buona lettura con gli articoli del nostro portale sportivo.

Come gestire all’asta tutti i nuovi acquisti ufficiali: Alvarez, Destro, Adli, Matic, Cragno, Sensi…

Il calciomercato è nel vivo, si è aperto ufficialmente da pochi giorni. E sono stati depositati i contratti di tutti i nuovi acquisti fatti fin qui. Facciamo allora il punto della situazione con i nuovi arrivi che sono stati già ufficializzati, senza considerare i rientri dal prestito (se non per alcuni casi come Adli, che è stato acquistato l’anno scorso ma per questa stagione). Ci sono soltanto gli acquisti già ufficiali.
ATALANTA
Nessun acquisto (riscattato Demiral)
BOLOGNA
– Charalampos Lykogiannis: Dal Cagliari al Bologna, proverà a trovare spazio con Mihajlovic. Vista la partenza di Hickey può giocare largo a sinistra, alternandosi con Dijks. Si contenderanno il posto ma è un’opzione anche come terzo centrale difensivo di sinistra. Dipenderà anche dal mercato. Occhio come sempre al suo buon piede, sa calciare le punizioni. Al fantacalcio non è una prima scelta, ma in una lega abbastanza numerosa può diventare interessante. Specialmente se sarà confermata la coppia con Dijks a sinistra, senza ulteriori arrivi.
CREMONESE
– Johan Vasquez: Dal Genoa è arrivato in prestito con diritto di riscatto il ventitreenne Johan Vasquez, centrale messicano che nell’ultima stagione (28 presenze e un gol) si è messo in luce nonostante la retrocessione in Serie B della squadra ligure. Arriva da un campionato sicuramente difficile, ma che per lui non è stato complessivamente negativo dal punto di vista delle prestazioni. Vasquez si è rivelato un difensore polivalente, ha giocato sia da centrale che da terzino sinistro. Nella Cremonese sarà un titolare nel probabile 3-5-2 di Alvini. Al fantacalcio resta un giocatore da ultimi slot che ci può stare per completare il reparto arretrato, titolare low cost in leghe numerose.
– Joshua Tenkorang: Centrocampista classe 2000, passa dalla Serie D alla Serie A in un colpo solo. La Cremonese l’ha preso dal Campobasso dopo i 6 gol e i 4 assist della scorsa stagione. Al fantacalcio per il momento non è un giocatore su cui contare.
(La società ha ripreso Zanimacchia, già protagonista della promozione)
 EMPOLI
– Mattia Destro: Proverà a ritagliarsi uno spazio importante nell’Empoli, può prendere l’eredità di Pinamonti. Nelle ultime due stagioni ha segnato 11 e 9 gol, l’obiettivo sarà la doppia cifra. Zanetti ha già usato un attaccante di peso come Henry nell’ultima stagione a Venezia. Destro in partenza è il titolare (avrà comunque la concorrenza di Satriano che è un giovane interessante), potrebbe anche calciare qualche rigore. Un nome da tenere in considerazione per gli ultimi slot (siamo sul 4-5°) in attacco al fantacalcio, valutazione che può salire in leghe dai 10 partecipanti in su.
– Samuele Perisan: Gerarchie ancora da definire per la porta dell’Empoli, visto che Vicario molto probabilmente andrà via. Perisan dovrebbe fare il secondo, arriva da due stagioni da titolare al Pordenone in Serie B.
FIORENTINA
– Rolando Mandragora: Alla Fiorentina, Mandragora prende il posto in rosa di Torreira. Sarà quindi il regista della squadra, in alternanza con Amrabat. Sulla carta parte avanti l’ex Torino. È quindi un potenziale titolare poco più che low cost per l’asta del fantacalcio, meno “low cost” in caso di lega numerosa (lì anche 4-5° slot). Al fantacalcio può rivelarsi un affare se tirerà qualche calcio piazzato. È uno da 2-3 gol a stagione, potrebbe farne anche qualcuno in più grazie a Italiano. Occhio però al continuo turnover dell’allenatore, che ha pochi punti fermi e avrà pure l’Europa.
INTER
Qui l’analisi di Lukaku, ritorno da top
Da Bellanova a Mkhitaryan, da Onana ad Asllani
JUVENTUS
– Federico Gatti: È stato una delle rivelazioni degli ultimi mesi, dalla Serie B col Frosinone fino a Juve e Nazionale. Ora vuole giocarsi le sue carte, anche se in bianconero non parte come titolare. Difensore centrale classe ’98, nell’ultima stagione di Serie B ha fatto 5 gol. Per il fantacalcio bisogna capire prima come sarà la difesa della Juve nella prossima stagione, in base a chi parte e chi arriva. Andrà monitorato, potenziale scommessa.
Qui l’analisi di Pogba (non ancora ufficiale)
LAZIO
– Marcos Antonio: Nelle idee del club, si tratta del sostituto di Lucas Leiva in cabina di regia. Sarà poi Sarri a decidere chi sarà il titolare tra il classe 2000 Marcos Antonio e Danilo Cataldi. L’allenatore voleva un regista classico per la sua Lazio. Il nuovo metronomo biancoceleste è il brasiliano di 22 anni che arriva dallo Shakhtar Donetsk. Giocatore di buona tecnica, ha tempi di gioco, equilibrio tattico, una buona fase difensiva e soprattutto sa costruire il gioco. Nel 2019 è passato dall’Estroril Praia allo Shakhtar. In Ucraina, dove era impiegato come centrocampista centrale nel 4-2-3-1, ha collezionato in campionato 69 presenze e 8 reti. Nella Lazio sarà utilizzato come regista arretrato e questo potrà incidere parecchio sulla sua capacità realizzativa e la sua buona attitudine a cercare la porta. Si giocherà il posto con Cataldi, a partire dal ritiro estivo. Le gerarchie saranno da scoprire, Sarri può comunque puntare su di lui visto che lo ha chiesto espressamente. Ha detto anche che servirà tempo e andrà aspettato. Sicuramente Cataldi è più pronto, ma alla distanza può uscire meglio Marcos Antonio. Resta un centrocampista più da rendimento che da bonus. Prenderlo non è una cattiva idea. Ma l’importante è considerarlo un low cost. Per completare il reparto, da scommessa.
– Matteo Cancellieri: Nell’ultima stagione non è esploso, perché ha giocato solo 12 partite (una sola da titolare) e segnato un gol. A livello di fantacalcio si è dimostrato ancora acerbo (classe 2002) e non ha avuto spazio con Tudor. Si è però conquistato la chiamata della Lazio, che vuole puntare su di lui. In questo senso occhio a Sarri, perché nel suo tridente i bonus non mancano. Per Cancellieri dipende tutto da quanto spazio potrà avere, al momento è una scommessa ma da ultimi slot. Può essere ancora penalizzato dal ruolo di attaccante al fantacalcio.
 LECCE
– Assan Ceesay: A Baroni serviva un giocatore svelto, veloce, bravo in area di rigore e nelle ripartenze. Con un blitz a sorpresa il ds Corvino si è assicurato Assan Ceesay. Arriva a parametro zero dallo Zurigo, squadra della Super League svizzera. Ventotto anni, nazionale del Gambia, Ceesay è un giocatore che in termini realizzativi ha fatto molto bene nelle ultime stagioni. Arriva da un campionato vinto con lo Zurigo dove è stato gran protagonista con 20 reti in 33 partite giocate. Mancino, bravo di testa e particolarmente abile in contropiede, il nuovo centravanti del Lecce è una pedina che vede benissimo la porta, come dimostrato ampiamente durante l’ultima stagione. È maturo ed è pronto per il campionato italiano. Al fantacalcio resta però un attaccante da ultimi slot, soprattutto in leghe poco numerose (6-8 squadre). Inizialmente è da considerare una scommessa da poter sostenere, ma senza un grande investimento e in piena ottica low cost. Il quadro della situazione cambia se giocate a 10-12 squadre. In questo caso prendere un giocatore di una neopromossa diventa quasi una necessità per completare la rosa e avere un titolare. E Ceesay può diventare una mossa intrigante, magari una buona opportunità nel rapporto qualità-prezzo.
– Gianluca Frabotta: L’ultima stagione è stata un calvario, al Verona è stato frenato dagli infortuni. Cautela in vista della prossima asta, anche se si candida ad avere parecchio spazio se dovesse stare bene senza più intoppi fisici.
– Federico Brancolini: Ancora da completare la gerarchia in porta del Lecce, ma dovrebbe fare il secondo.
MILAN
– Yacine Adli: Arriva al Milan quest’anno, anche se è stato acquistato un anno fa. Ha fatto un’altra stagione al Bordeaux, giocando titolare con 36 presenze e un gol. Non è stata però un’annata positiva per il club, arrivato ultimo in Ligue 1. Adli avrà voglia di rivincita. È un centrocampista centrale, in Francia ha giocato sia da mezzala che da trequartista. Nel Milan può giocare sia nei due di centrocampo nel 4-2-3-1 che da mezzala in un 4-3-3, ma può fare anche il trequartista nel 4-2-3-1. Per Pioli è un jolly totale, ma i suoi centrocampisti anche l’anno scorso sono stati molto duttili (Kessié e Krunic soprattutto). Anche se ha caratteristiche offensive, non ha grandi numeri realizzativi: 6 gol in 104 partite col Bordeaux (16 assist). Preferisce creare gioco e fare l’ultimo passaggio. È un giocatore che potrà adattarsi in questa stagione (è comunque un 2000) e magari esplodere nelle prossime, parte come alternativa che si gioca il posto. Non come titolare fisso. Ma in chiave fantacalcio sarà decisivo capire chi sarà il nuovo acquisto del Milan a centrocampo, da questo potrebbe dipendere lo spazio che avrà Adli. Quindi pazienza, cautela, un occhio alla preseason e al mercato per capire se potrà essere o no una scommessa, al momento è da ultimi slot come jolly. Ma la considerazione potrà crescere, è in rampa di lancio. “Tecnicamente è valido, bravo a smarcarsi e nel giocare avanti, in profondità. È da capire in quale posizione possa essere sfruttato al meglio, è intelligente e preparato”, ha detto Pioli.
(Pobega rientrato dal prestito al Torino, si aspetta l’ufficialità per Origi)
 MONZA
– Alessio Cragno: Il Monza ha riscattato Di Gregorio dall’Inter dopo la promozione, ma non sarà il titolare. Per la Serie A, la società ha deciso di investire su Alessio Cragno. Dopo la retrocessione in Serie B, aspettava una chiamata dalla massima divisione che è prontamente arrivata. Al fantacalcio ha spesso fatto bene come media-voto, ma i malus specialmente nell’ultima stagione sono stati troppi. Lui non ha mai avuto molte colpe, dipende dalla squadra. Anzi, può essere un discreto portiere da modificatore, per via dei voti alti che può prendere. Una garanzia tra i pali per Stroppa, la speranza di Cragno è di subire meno gol rispetto alla passata stagione. Visto il Monza che sta nascendo, è probabile. Rimane comunque un portiere low cost, uno di quelli da alternare con altri in provincia.
– Andrea Carboni: Carboni verso l’asta è una soluzione low cost, nelle idee della società sarà un titolare nella difesa a tre come lo era stato l’anno scorso a Cagliari. Il rendimento può salire, anche se resta un’opzione consigliata specialmente per leghe abbastanza numerose.
– Andrea Ranocchia: Nelle idee di Stroppa sarà lui il perno centrale della difesa a tre. Negli ultimi campionati ha giocato meno, ma nell’Inter era considerato una riserva, era chiuso da De Vrij, Skriniar e Bastoni, e per questo motivo ha collezionato appena 25 presenze nelle ultime 4 stagioni. Dal punto di vista fisico sta bene e nonostante i suoi 34 anni è ancora un giocatore integro e affidabile. Che in passato qualche volta ha portato bonus con i suoi blitz in area di rigore. Chiuso il suo percorso all’Inter è arrivato al Monza da svincolato. Ranocchia rappresenta sicuramente un upgrade per la squadra brianzola. Una soluzione che sul fronte fantacalcio può diventare interessante. Soprattutto perché sarà un titolare. In un fantacalcio a 6-8 squadre magari meglio puntare su difensori di maggiore spessore che possono portare bonus. Il discorso cambia radicalmente se giocate in leghe numerose (con dieci o più squadre). In questo caso prenderlo può diventare un’opportunità stuzzicante. Senza spendere molto del vostro budget, sempre come pedina low cost. Ranocchia ha tutto per fare un buon campionato ed essere il leader della squadra. Il Monza giocherà per salvarsi. Ma sta nascendo una squadra ambiziosa e di esperienza. E l’acquisto di Cragno è l’ennesimo segnale che va in questa direzione. Il blocco arretrato verrà ulteriormente potenziato con altri elementi che conoscono bene la Serie A. Intanto si riparte da Ranocchia. Un difensore che al fantacalcio può tornare ad essere protagonista.
– Stefano Sensi: Missione rilancio al Monza per Stefano Sensi con un obiettivo in particolare: avere continuità. Il problema di Sensi è noto a tutti: gli infortuni. Senza infortuni, potrà fare molto bene nel neo-promosso Monza di Stroppa. Arriva in prestito proprio per questo motivo: ritrovarsi, senza il peso delle responsabilità. La società lo ha fortemente voluto, crede in lui ed è pronta ad affidargli sin da subito le chiavi del centrocampo. Doppio ruolo: può fare sia la mezzala che il regista (più probabile). Ma c’è sempre l’ombra dei problemi fisici, quindi dovete prenderlo alle giuste condizioni al fantacalcio. Un giocatore che se sta bene potete anche schierare, difficilmente prende brutti voti; ma deve stare appunto bene e voi dovete puntarci come colpo low cost, non come certezza. Nella vostra rosa, che sia a 6 o a 12, è come se fosse un 8° slot virtuale, perché visti i problemi fisici dovete avere 6-7 titolari. Poi se sta bene diventa un 4-5° slot in leghe più numerose e un 5-6° in leghe meno numerose.
NAPOLI
– Khvicha Kvaratskhelia: Il giudizio al fantacalcio è sospeso, in attesa di sapere il ruolo al fantacalcio. Ovvero se sarà listato centrocampista o attaccante. È ovviamente un giocatore da seguire molto attentamente, un giovane di grandi speranze su cui il Napoli conta tantissimo. Nelle idee della società il sostituto di Insigne è proprio lui. Georgiano classe 2001, nel 2022 ha fatto 8 gol in 11 partite con la Dinamo Batumi. Molto bene anche in nazionale, con 8 gol in 17 partite. Ha dribbling, velocità e tiro. Stellina del futuro.
– Mathias Olivera: Un nuovo mancino alla corte di Luciano Spalletti. È Mathias Olivera, 24 anni, difensore di fascia sinistra che arriva dal Getafe. Con la squadra spagnola ha giocato in Liga negli ultimi 4 campionati, totalizzando 101 presenze e una rete. Nell’ultima stagione ha collezionato 32 presenze, dimostrando grande continuità di gioco e delle ottime qualità in fase di spinta. Nazionale uruguaiano, Olivera è reduce da un infortunio, rimediato lo scorso 12 giugno durante la sfida tra Uruguay e Panama. Nel giro di poche settimane potrà recuperare definitivamente e sarà pronto per l’inizio del ritiro del Napoli. Al fantacalcio è un difensore da seguire. Prenderà il posto di Ghoulam a cui non è stato rinnovato il contratto. Si giocherà il posto con Mario Rui, l’altro esterno mancino a disposizione di Spalletti, reduce da una stagione complessivamente positiva. Il dualismo con l’ex Empoli va tenuto in considerazione in proiezione asta. Olivera può fare bene, alla lunga potrà essere un titolare, ma nella fase iniziale è giusto essere prudenti. Un altro aspetto da considerare è quello relativo ai bonus. In carriera ha segnato pochissimo: appena 3 reti in 121 presenze tra Getafe, Albacete, Atenas e Nacional. Le prime amichevoli estive saranno il termometro migliore per misurare le prospettive di un difensore interessante ma che inizialmente dovrà adattarsi.
ROMA
– Nemanja Matic: Matic è il primo acquisto della nuova Roma. Svincolato dopo l’esperienza con il Manchester United, il mediano serbo ha firmato un contratto annuale, con opzione di rinnovo per una seconda stagione. È un giocatore richiesto espressamente da José Mourinho che lo ha avuto alle sue dipendenze al Chelsea e al Manchester United. Matic ha 33 anni è un centrocampista centrale che in carriera ha vinto tre Premier League con il Chelsea. Arriva in Italia dopo nove stagioni consecutive in Inghilterra (5 con i Red Devils, 4 con i Blues). Nella Roma diventerà un giocatore chiave per vari motivi. Lo ha voluto Mourinho, ha grande esperienza, ha ottime qualità sul piano difensivo, possiede uno spessore internazionale che potrà garantire al centrocampo un salto in avanti, soprattutto in fase di impostazione. In chiave fantacalcio non sarà un giocatore da bonus. E va anche considerato che negli ultimi anni ha giocato meno rispetto al passato (40 presenze e 0 reti negli ultimi due campionati in Premier con la maglia del Manchester United). Numeri che se letti in profondità confermano una scarsa attitudine al gol: appena due reti in 105 presenze sempre con lo United. Anche al Chelsea le cose non erano andate meglio: 4 reti in 4 stagioni di Premier League in 123 presenze. Matic può diventare un giocatore di rendimento interessante e funzionale soprattutto nelle leghe numerose. Non sarà una pedina in grado di portare molti bonus, ma potrebbe compensare questa mancanza con buoni voti e buone prestazioni. In questo momento è da considerare un titolare della nuova Roma targata Mourinho. A centrocampo, in cabina di regia, ha il posto assicurato. Ma per un giocatore del genere è meglio evitare spese folli, ovviamente.
– Mile Svilar: La società ha scelto lui come vice Rui Patricio per la prossima stagione, al posto di Fuzato. Il terzo portiere sarà il giovane Pietro Boer, gerarchie delineate in vista dell’asta. Rui Patricio resta il titolare indiscusso, ma con tante partite ravvicinate Svilar potrà trovare più spazio tra campionato e coppe rispetto a quanto avvenuto l’anno scorso con Fuzato.
 SALERNITANA
Nessun acquisto
SAMPDORIA
Nessun acquisto
SASSUOLO
– Agustín Alvarez: Facciamo una premessa. In questo momento è difficile sbilanciarsi in chiave asta perché bisogna aspettare le cessioni del Sassuolo. In particolare quella – molto probabile – di Scamacca, visto che Alvarez è un attaccante. Ma in generale sarà utile capire come sarà il reparto offensivo 2022-2023, anche in caso di eventuali nuovi arrivi. Ricordiamo che anche Raspadori può giocare da prima punta. Per il fantacalcio è sempre importante sapere se un giocatore è titolare oppure no, questo dipende anche dalla concorrenza. Ma ricordatevi anche di Scamacca, che nella scorsa stagione partì in panchina per poi diventare titolare e segnare 16 gol. Dionisi potrebbe gestire così anche Alvarez, più volte ha ripetuto che i giovani vanno aspettati e non bruciati. In più l’uruguaiano arriva da un altro continente, non si può pretendere tutto subito. È la classica scommessa, alla lunga può fare bene ma non potete affidare a lui il vostro fantacalcio. Un pensierino comunque si può fare, dipende anche dal vostro attacco. Cambierà tutto se il Sassuolo punterà da subito su di lui come titolare in attacco, vendendo Scamacca senza comprare altre punte. In quel caso il prezzo salirà molto e negli ultimi anni gli attaccanti neroverdi raramente hanno tradito. Il giocatore c’è, il talento è evidente. È giovane, classe 2001, ma ha già segnato parecchio. Nel 2021 ha fatto 13 gol in 25 partite in campionato e 10 gol in 14 partite in Copa Sudamericana. In tutto, 34 gol in 89 gare con il Penarol. In più un gol in 4 partite con la nazionale uruguaiana. L’impressione è che sia già pronto, ma un anno di adattamento alla Serie A è servito anche a Lautaro Martinez. Alto un metro e 80, Alvarez è un attaccante che vede la porta e si muove bene in area di rigore. Ha tecnica, ma anche garra. Non è altissimo, ma ha fatto anche gol di testa. In carriera ha fatto anche dei gol su punizione. Sui rigori invece c’è da migliorare, ne ha tirati due e sbagliati entrambi. Ma il tempo è dalla sua parte…
(Rientrato dal prestito allo Spezia Erlic)
 SPEZIA
Nessun acquisto (rientrano dai prestiti Holm e Kornvig)
TORINO
Nessun acquisto
UDINESE
– Festy Ebosele: È uno dei più interessanti tra i giovani dell’Udinese. Classe 2002, è un esterno destro perfetto come quinto. Nell’ultima stagione ha giocato in Serie B inglese, al Derby County. 35 presenze, di cui 18 dall’inizio, e un gol. È molto giovane, potrebbe aver bisogno di un anno di adattamento alla Serie A, come ha fatto Soppy. Da tenere d’occhio per capire se è già pronto o ancora acerbo.
– Sandi Lovric: È un centrocampista offensivo di 24 anni, nazionale sloveno. Nell’ultima stagione ha giocato al Lugano, per lui 4 gol in 33 partite. Sulla carta parte come alternativa tra centrocampo e trequarti, potrebbe fare il vice Pereyra. Potrebbe anche essere impiegato da regista, ruolo in cui però avrebbe meno possibilità di trovare bonus. Per ora è più da leghe abbastanza numerose.
– Leonardo Buta: Esterno sinistro di 20 anni, portoghese, arrivato dal Braga. Nell’ultima stagione, anche a causa infortuni, ha giocato pochissimo, solo 5 presenze. Servirà tempo, ma alla lunga potrà fare bene perché la società crede molto in lui. Bisogna vedere se già nella prossima stagione, perché in teoria è il vice Udogie (se resta) e non avrà molto spazio.
VERONA
– Milan Djuric: Arriva svincolato dalla Salernitana. Nel Verona sarà un’opzione in più in attacco, si giocherà il posto da prima punta. È un’opzione low cost per il fantacalcio, da valutare in base a come sarà l’attacco del Verona nelle prossime settimane (se arriverà anche Henry oppure no dopo Piccoli). Da ultimi slot, più da leghe numerose. Almeno al momento, mentre se sarà il titolare la quotazione salirà molto (ovvero se non arriverà Henry).
– Roberto Piccoli: Arriva dopo la deludente parentesi in prestito al Genoa. La formula è la stessa, l’Atalanta lo ha ceduto per permettergli di trovare maggior spazio. È un’altra prima punta pura come Djuric, rispetto all’ex Salernitana in partenza parte più indietro nelle gerarchie. Anche per lui molto dipenderà dalla composizione finale dell’attacco. Più di prospettiva che per il presente, per ora resta una scommessa da leghe numerose per il fantacalcio. Altrimenti solo da ultimissimi slot. Dopo il flop al Genoa, stavolta vuole lasciare il segno con Cioffi.
– Tochi Chukwuani: È molto giovane, è del 2003. Un talentino molto interessante da seguire per il futuro. È un centrocampista centrale, di nazionalità danese. Nella sua giovane carriera ha fatto 3 gol in 36 partite con il Nordsjaelland in prima squadra. Andrà seguito in pre-season per capire se potrà essere una scommessa al fantacalcio già da quest’anno.

Sperando che la notizia: Come gestire all’asta tutti i nuovi acquisti ufficiali: Alvarez, Destro, Adli, Matic, Cragno, Sensi…, sia stata di vostro gradimento, restiamo in attesa di un vostro commento tramite l’apposita sezione. Per maggiori informazioni o potenziali collaborazioni con il blog non dovete far altro che scrivere alla pagina contatti.

Alla prossima.

Fonte

Autore: Guglielmo Cannavale

Informativa

Il sito www.calciodirigore.com utilizza cookie tecnici e di terze parti per ottimizzare la navigazione e i servizi offerti, cliccando il pulsante accetta acconsenti all’utilizzo dei cookie. i cookie pubblicitari sono utilizzati per la personalizzazione degli annunci. Cliccando su “Accetta”, si acconsente all’uso di TUTTI i cookie presenti. Per informazioni sui cookie utilizzati in questo sito visita la nostra pagina cookie policy. Per informazioni in merito alla politica di privacy utilizzata da questo sito, visita la pagina privacy policy.

 

Il sito www.tiktokpills.com utilizza i cookie per fornire al visitatore l’esperienza più pertinente e funzionale possibile, ricordando le preferenze e le visite ripetute nel tempo. I cookie pubblicitari sono utilizzati per la personalizzazione degli annunci. Cliccando su “Accetta”, si acconsente all’uso di TUTTI i cookie. Tuttavia è possibile visitare le Impostazioni dei cookie per fornire un consenso controllato.