Come «pescare» i top al fantacalcio: l’analisi dall’ultimo fanta verso la prossima asta

Cari lettori di Calcio di Rigore ecco un nuovo articolo del nostro Football blog. Oggi vi parleremo di questa notizia: Come «pescare» i top al fantacalcio: l’analisi dall’ultimo fanta verso la prossima asta relativa alla sezione news.

Buona lettura con gli articoli del nostro portale sportivo.

Come «pescare» i top al fantacalcio: l’analisi dall’ultimo fanta verso la prossima asta

Come pescare un top al fantacalcio? Non c’è una ricetta precisa, altrimenti sarebbe troppo facile. Il calcio è vario, cambia continuamente. Al fantacalcio invece pesa molto anche il fattore C, ovviamente. Ma in vista della prossima stagione facciamo un’analisi su quelli che sono stati i top all’ultima e perché. Prendiamo in esame gli 8 finalisti degli SOS Fanta Awards, dai difensori agli attaccanti. Per i portieri vale un discorso un po’ diverso perché quasi sempre emerge dalle 3-4 big più forti della Serie A, l’anno scorso è stato Maignan che ha vinto lo Scudetto.

Partiamo dal migliore della stagione, che è stato Gleison Bremer. Era una chiamata abbastanza scontata perché arrivava da una buona stagione con ben 5 gol segnati, era in rampa di lancio. Ha trovato Juric che è un allenatore che valorizza i difensori, il posto da titolare fisso non era in discussione. Ha alzato i suoi voti e così si è trasformato in un top. Giovane e in rampa di lancio era anche Nahuel Molina, tanti fattori portavano al suo acquisto (posto da titolare, possibili piazzati, ruolo offensivo per essere un difensore) e infatti il prezzo era alto. Ha chiuso con 7 gol. Poi ci sono sempre i classici del fantacalcio, giocatori in Serie A ormai da anni e che sono big da sempre, magari con qualche stagione più a livelli più alti e altre meno. Da Cuadrado e Koulibaly fino a Skriniar e Theo Hernandez, c’è chi fa più o meno bene ma sono tutti top. Hanno chiuso nei migliori 8 della stagione, big che non hanno deluso come invece ha fatto Gosens. Di questi, sicuramente Koulibaly era quello che aveva fatto meno bene negli ultimi anni ma si è rilanciato alla grande con Spalletti. A volte un nuovo allenatore può ridare entusiasmo e fiducia a un big che sta calando. Gli altri due difensori tra i migliori 8 sono stati Tomori e Dumfries. Il primo era già in Italia quindi aveva fatto vedere le sue qualità, si era già visto che fosse “forte” e gli è bastato confermarsi. E gli sono pure mancati i gol. Dumfries è l’unico nuovo acquisto nei migliori 8, tutti gli altri erano già nelle rispettive squadre. Era comunque atteso perché prendeva il posto di Hakimi ed era un difensore che giocava a centrocampo. Non ci sono state quindi sorprese clamorose, almeno in positivo (mentre in negativo sicuramente Gosens che era il più pagato). I casi Bremer e Molina dimostrano che i giovani che arrivano dall’estero possono aver bisogno di qualche mese o anno prima di esplodere definitivamente.

Il migliore dell’ultima stagione è stato Milinkovic-Savic, un big storico del fantacalcio. I top possono avere stagioni più o meno positive, ma sono sempre tra i più pagati. Il serbo, dopo l’exploit del 2017-18 con 12 gol, era sceso a 5, 7 e 8 gol. Quest’anno è tornato in doppia cifra con anche 10 assist, quindi avete trovato un top nella sua stagione “sì”. Pasalic è quello che ha segnato di più, ben 13. Un centrocampista goleador (9 reti nel 2019-20), che però arrivava da una stagione con un infortunio. Il prezzo all’asta non era troppo alto proprio per questo. La bravura è stata prenderlo dopo un anno “no”, nonostante partisse come non titolare. Barak ha fatto una super stagione con 11 gol. A livello di teoria e analisi, è uno dei dei casi quasi impronosticabili. Nel suo caso sono arrivate due svolte: ha preso i rigori e ha avuto un cambio di allenatore. Ci dà comunque un insegnamento: non “fossilizzarsi” sulla situazione di inizio stagione. Perché le stagioni sono lunghe, gli allenatori possono cambiare così come rendimento e ruoli. Barak era già un buon giocatore, arrivava da ben 7 gol con Juric. Proprio come le reti che ha fatto quest’anno su azione, 4 su rigore. Nell’Inter ci sono stati ben 3 dei migliori 8: Barella, Calhanoglu e Perisic. Da sempre al fantacalcio si punta sulle squadre di altissima classifica, i nerazzurri arrivavano dallo Scudetto vinto. Certezze che si sono confermate, nel caso di Perisic ha anche di molto superato le aspettative. Negli 8 c’erano anche Fabian Ruiz e Lorenzo Pellegrini, che ha segnato ben 9 gol ed era un top annunciato. Questi ultimi tutti giocatori dalle big, lo spagnolo era un “buon” giocatore (5, 3 e 3 gol in Italia) che ha segnato più del solito, 7 reti. L’unico nuovo acquisto era Calhanoglu, che però era già in Italia e come Dumfries prendeva una “casella” predefinita come quella di Eriksen. Tutti gli altri erano già nelle rispettive squadre.

Il migliore è stato Immobile, non una novità. Poco da aggiungere per chi due anni fa era stato Scarpa d’Oro con 36 gol. Ciro è Ciro, come tutti può avere stagioni leggermente più positive o negative, ma raramente tradisce. Di solito i top in attacco lo restano per diversi anni, calciomercato permettendo. Hanno chiuso nei migliori 8 anche Abraham, Lautaro Martinez e Osimhen, tutti big. L’unico nuovo acquisto in top 8 è stato Tammy, che però era il grande colpo in attacco della Roma. Particolare la vicenda Vlahovic, che ha saputo confermarsi da top dopo una stagione da rivelazione. Alla Fiorentina era partito benissimo, per poi calare leggermente col cambio di maglia a gennaio. Ovviamente rimarrà un top al pari dei sopra citati. Berardi è stato il classico secondo slot che ha performato come primo, può succedere quando si tratta di un titolare fisso e rigorista. Poi lui è uno da tanti assist. Infine le due sorprese negli 8 migliori, entrambi del ’99. Leao è stato un profilo “alla Berardi”, ovvero un esterno/seconda punta che ha fatto la doppia-doppia. Un giovane che già stava facendo bene ma che da un anno all’altro è esploso definitivamente. Così come Scamacca. Leao è passato da 6 a 11 gol, l’ex Genoa invece da 8 a 16 gol. Gianluca è praticamente un nuovo acquisto perché rientrava dal prestito, ma al Sassuolo si è imposto subito. Hanno fatto “in ritardo” quello che Vlahovic aveva fatto nel 2020-21, quando passò da 6 a 21 gol. Un tipo di esplosione come quella di Molina e Bremer in difesa, mentre a centrocampo non c’erano giovani in top 8.

Sperando che la notizia: Come «pescare» i top al fantacalcio: l’analisi dall’ultimo fanta verso la prossima asta, sia stata di vostro gradimento, restiamo in attesa di un vostro commento tramite l’apposita sezione. Per maggiori informazioni o potenziali collaborazioni con il blog non dovete far altro che scrivere alla pagina contatti.

Alla prossima.

Fonte

Autore: Guglielmo Cannavale

Informativa

Il sito www.calciodirigore.com utilizza cookie tecnici e di terze parti per ottimizzare la navigazione e i servizi offerti, cliccando il pulsante accetta acconsenti all’utilizzo dei cookie. i cookie pubblicitari sono utilizzati per la personalizzazione degli annunci. Cliccando su “Accetta”, si acconsente all’uso di TUTTI i cookie presenti. Per informazioni sui cookie utilizzati in questo sito visita la nostra pagina cookie policy. Per informazioni in merito alla politica di privacy utilizzata da questo sito, visita la pagina privacy policy.

 

Il sito www.tiktokpills.com utilizza i cookie per fornire al visitatore l’esperienza più pertinente e funzionale possibile, ricordando le preferenze e le visite ripetute nel tempo. I cookie pubblicitari sono utilizzati per la personalizzazione degli annunci. Cliccando su “Accetta”, si acconsente all’uso di TUTTI i cookie. Tuttavia è possibile visitare le Impostazioni dei cookie per fornire un consenso controllato.