Ecco tutti i rigoristi: squadra per squadra, gerarchie e novità per la stagione 2022-23

Cari lettori di Calcio di Rigore ecco un nuovo articolo del nostro Football blog. Oggi vi parleremo di questa notizia: Ecco tutti i rigoristi: squadra per squadra, gerarchie e novità per la stagione 2022-23 relativa alla sezione news.

Buona lettura con gli articoli del nostro portale sportivo.

Ecco tutti i rigoristi: squadra per squadra, gerarchie e novità per la stagione 2022-23

La nuova stagione di Serie A è alle porte e va fatta chiarezza anche su una questione molto delicata in chiave fantacalcio: i rigoristi. Squadra per squadra, vediamo i tiratori per questo campionato. Molti rigoristi sono già designati, ma sicuramente non mancheranno le sorprese all’ultimo e i cambiamenti nelle gerarchie dagli undici metri. Le indicazioni estive non vanno prese alla lettera, perché qualcosa cambia sempre (Barak nella scorsa stagione, ad esempio). E ormai, se non per poche squadre tipo Lazio o Sassuolo, c’è sempre meno un rigorista solo, ma più che si alternano. Occhio, comunque, al mercato…
ATALANTA – Nella scorsa stagione, Duvan Zapata è diventato un rigorista affidabile con 3 su 3 dal dischetto. Per Muriel invece 2 su 2. Se rimarranno entrambi a Bergamo, dipenderà molto da chi sarà in campo e dalle sensazioni del momento. Ad esempio Zapata ha tirato con Muriel in campo ma Duvan partiva dal primo minuto. Oppure chi ha già segnato tra i due può lasciare il rigore al compagno, hanno anche un ottimo rapporto. Fino all’anno scorso Muriel era il primo rigorista senza dubbi, ora c’è più equilibrio. In caso di doppia assenza: Malinovskyi è un tiratore, ma anche Koopmeiners era un vero specialista all’AZ Alkmaar.
BOLOGNA – La prima scelta dal dischetto di Sinisa Mihajlovic nella scorsa stagione era Riccardo Orsolini. Lo aveva specificato proprio l’allenatore in un paio di occasioni: se l’esterno è in campo, calcia lui. 2 su 2 nello scorso campionato. 2 su 3 invece per il vice rigorista: Marko Arnautovic. Chissà che ora il mercato non possa cambiare le gerarchie, c’è un Arna sempre più dentro al progetto. Mentre per Orsolini aumentano le voci. Un cambio non è da escludere. Uno specialista è arrivato anche dal mercato ed è il centrocampista scozzese Lewis Ferguson (15 su 16 in carriera), si candida a essere la seconda o terza scelta.
CREMONESE – Il grande specialista di casa Cremonese dagli undici metri è Daniel Ciofani per ora. 36 rigori segnati in carriera, 7 sbagliati. Ma lui, così come Di Carmine, dovrebbe giocare poco. In amichevole ha tirato Baez, tra le opzioni anche Zanimacchia e il nuovo arrivato Okereke. Ma il mercato è ancora aperto…
EMPOLI – 3 su 3 nella passata stagione per Nedim Bajrami, che si divideva i rigori con Andrea Pinamonti (4 su 4). Il trequartista resterà un rigorista, mentre ora al posto di Pinamonti c’è un altro attaccante: Mattia Destro. 13 segnati e 2 sbagliati in carriera, è un buon tiratore. In alcune occasioni si potranno anche alternare.
FIORENTINA – Testa a testa per il rigorista di casa Fiorentina. 3 su 3 nella passata stagione per Nico Gonzalez, ma Luka Jovic si è presentato segnando proprio dal dischetto (senza l’argentino in campo). Chi sarà il tiratore scelto da Vincenzo Italiano? Le prossime amichevoli saranno importanti, Jovic si è detto pronto a calciarli. Sono due specialisti, non è da escludere che possano anche alternarsi. Più indietro Biraghi nelle gerarchie, se è in campo anche Cabral è un’opzione così come Bonaventura.
INTER – È Romelu Lukaku il rigorista di casa Inter. Non ci sono grandi dubbi, Big Rom torna e si riprende i tiri dagli undici metri. Era stato infallibile in Italia, nessun errore. L’anno scorso si erano alternati Lautaro Martinez e Hakan Calhanoglu, che restano due valide alternative (soprattutto il turco) al belga. L’argentino magari potrà calciare se sarà direttamente il suo amico Romelu a lasciarglielo…
JUVENTUS – 17 gol, un solo errore. Dusan Vlahovic dal dischetto è un vero e proprio specialista. Si candida a essere la primissima scelta dagli undici metri, ma la nuova Juve ha riaccolto Paul Pogba. Il Polpo – attualmente infortunato – è un rigorista, anche se non è un vero specialista e non è infallibile. Il suo bilancio è di 13 segnati e 5 sbagliati in carriera. I primi tre, tutti realizzati, li aveva segnati da giovanissimo con le nazionali francesi. In Serie A ne aveva calciati due: uno segnato e uno sbagliato. Gli altri quattro errori sono arrivati con il Manchester United (uno contro Rui Patricio, il suo ultimo calciato nel 2019). Nove quelli segnati con i Red Devils. E c’è anche Bonucci, che nella scorsa stagione ne ha segnati 3 su 3. Più dietro Di Maria. Le gerarchie sembrano delineate, ma saranno ancora più chiare a mercato chiuso.
LAZIO – Non ci sono dubbi: è Ciro Immobile la primissima scelta dal dischetto di casa Lazio. 7 su 9 per l’attaccante nella passata stagione, ripartirà lui dagli undici metri, è una garanzia. Alle sue spalle tre opzioni, dipenderà anche da chi sarà in campo: Pedro, Mattia Zaccagni e Luis Alberto, con lo spagnolo leggermente avanti (ha calciato nel pre-campionato).
LECCE – 11 segnati, uno solo sbagliato: si presenta così il nuovo acquisto Assan Ceesay in casa Lecce. Salvo sorprese, sarà lui la prima scelta dal dischetto. È uno specialista, se sarà in campo li tirerà. Occhio anche a Francesco Di Mariano (se in campo e se resterà): 11 gol e 0 errori in carriera dal dischetto. Sono loro a partire davanti a tutti dagli undici metri per il momento. Può candidarsi anche Colombo se sarà in campo.
MILAN – Franck Kessié è partito, di Zlatan Ibrahimovic se ne parlerà dal 2023 in poi (è ai box per infortunio). Due opzioni al momento, sempre che non arrivi uno specialista dal mercato: Olivier Giroud e Theo Hernandez. 2 su 2 per il centravanti, 1 su 2 per il terzino. Se in campo, calcia Giroud; in alternativa, c’è Theo pronto a presentarsi sul dischetto. 4 gol, 4 errori dagli undici metri per il nuovo acquisto Origi, che non è proprio uno specialista (può calciare se entrambi i due francesi non sono in campo, ma sarà rarissimo).
MONZA – Parte in pole Gianluca Caprari, che l’anno scorso a Verona ne ha realizzati 2 su 2. Ma occhio alla prima punta che arriverà dal mercato e alle possibili sorprese: il Monza cerca un vero bomber e tutti quelli accostati sono degli specialisti dagli undici metri, come ad esempio Petagna. L’anno scorso Valoti era un rigorista, ma ora la squadra è cambiata molto.
NAPOLI – È uno dei grandissimi dubbi dal dischetto per ora. Victor Osimhen in carriera ne ha segnati 8 e sbagliati 2, Khvicha Kvaratskhelia in partite ufficiali ne ha realizzati 2 e sbagliato uno. Salvo sorprese, sarà uno dei due il rigorista di Spalletti. Con il georgiano possibile tiratore secondo il quotidiano Il Roma. Ma occhio anche alle alternative: Piotr Zielinski per esempio ne ha segnati 2 su 2 in carriera. Idem Hirving Lozano, 6 su 7 in carriera. E dal mercato possono arrivare possibili tiratori…
ROMA – È arrivato Paulo Dybala. Un vero e proprio specialista dal dischetto, con 25 realizzazioni e 5 errori. L’anno scorso il rigorista era diventato Tammy Abraham, con 3 su 3. Aveva superato sia Sergio Oliveira (partito), che Jordan Veretout (non rientrava più nelle rotazioni di Mourinho, ma è ancora in rosa e cerca riscatto) e Lorenzo Pellegrini. Ora la sensazione è che sia un vero e proprio testa a testa tra Dybala e Abraham, con Pellegrini sempre come opzione valida. Il pre-campionato sarà molto importante per la decisione. Sono due specialisti, non è da escludere che possano anche alternarsi, ma è ancora presto per dirlo. Paulo potrebbe partire leggermente avanti anche per l’entusiasmo del suo arrivo.
SALERNITANA – L’anno scorso si sono alternati Bonazzoli, Verdi e Djuric, gli ultimi due giocatori non fanno più parte della rosa di Davide Nicola. E ora? Nel pre-campionato ne ha calciato e segnato uno Franck Ribery, che ne ha realizzati 12 e sbagliati 5. Dipenderà molto se sarà o meno in campo, l’impiego sarà part-time. E occhio poi al mercato, perché la Salernitana sta cercando una prima punta di spessore. Intanto è tornato Federico Bonazzoli, a quota 8 su 8 dal dischetto (2 nella scorsa stagione). Per ora quindi Bonazzoli o Botheim, che in carriera ne ha tirati solo 2.
SAMPDORIA – Il primo rigorista è Fabio Quagliarella. Se è in campo, non ci sono dubbi sul capitano blucerchiato, un vero e proprio specialista dagli undici metri. Senza di lui, Caputo aveva rivelato di essere la prima scelta, con Antonio Candreva subito dietro. Saranno quindi loro due a giocarseli insieme al futuro acquisto Djuricic.
SASSUOLO – La primissima scelta dal dischetto è Mimmo Berardi e non ci sono dubbi: 6 su 6 nella passata stagione. Se resterà a Sassuolo, ci sarà sempre lui dagli undici metri. Senza di lui, l’anno scorso ha tirato e segnato Gianluca Scamacca (1 su 1) che però è partito. E ora? Occhio a Gregoire Defrel se resterà e se sarà in campo, è a 2 su 2. E soprattutto al nuovo acquisto Alvarez, come vice Berardi.
SPEZIA – Un gol e un errore nella passata stagione per Daniele Verde, che aveva rivelato di essere il rigorista dello Spezia con Thiago Motta. Ora è arrivato Gotti, cambieranno le gerarchie? Occhio alla candidatura di M’Bala Nzola, molto apprezzato dal nuovo allenatore: è uno specialista con 6 su 6 in carriera, nessun errore. Non è da escludere addirittura il sorpasso, ma comunque saranno loro due.
TORINO – Belotti è partito, salvo sorprese il nuovo rigorista di casa Torino sarà colui che li ha calciati in assenza del Gallo l’anno scorso: Sasa Lukic. 3 su 3 per lui nella passata stagione. Se resta in rosa, la prima alternativa sarebbe Verdi, un vero e proprio cecchino dagli undici metri: 10 su 10 in carriera. Ma dovrebbe giocare molto poco…
UDINESE – Il primo rigorista dell’Udinese, salvo sorprese visto l’arrivo in panchina del nuovo allenatore Sottil, è Roberto Pereyra (1 su 2 nella passata stagione). Deulofeu se resta può insidiarlo seriamente, ma dovrebbe partire. Tra le alternative Pussetto, Beto e Nestorovski.
VERONA – Lo specialista dal dischetto del Verona è una grande sorpresa della passata stagione (dagli undici metri): Antonin Barak. 4 su 4 per lui, non ci sono dubbi se resterà. Alle sue spalle c’era Gianluca Caprari (2 su 2), ma è passato al Monza e dunque Cioffi dovrà trovare un nuovo vice. Miguel Veloso è sempre un’opzione se in campo (è uno specialista), ma occhio anche ai nuovi arrivati Djuric (1 su 1 l’anno scorso a Salerno) ed Henry. Nel pre-campionato ha tirato e segnato il nuovo acquisto Piccoli (senza Djuric e Barak in campo): è un’opzione valida. Ma molto dipenderà da Barak.
A cura di Alessandro Cosattini

Sperando che la notizia: Ecco tutti i rigoristi: squadra per squadra, gerarchie e novità per la stagione 2022-23, sia stata di vostro gradimento, restiamo in attesa di un vostro commento tramite l’apposita sezione. Per maggiori informazioni o potenziali collaborazioni con il blog non dovete far altro che scrivere alla pagina contatti.

Alla prossima.

Fonte

Autore: Alessandro Cosattini

Informativa

Il sito www.calciodirigore.com utilizza cookie tecnici e di terze parti per ottimizzare la navigazione e i servizi offerti, cliccando il pulsante accetta acconsenti all’utilizzo dei cookie. i cookie pubblicitari sono utilizzati per la personalizzazione degli annunci. Cliccando su “Accetta”, si acconsente all’uso di TUTTI i cookie presenti. Per informazioni sui cookie utilizzati in questo sito visita la nostra pagina cookie policy. Per informazioni in merito alla politica di privacy utilizzata da questo sito, visita la pagina privacy policy.

 

Il sito www.tiktokpills.com utilizza i cookie per fornire al visitatore l’esperienza più pertinente e funzionale possibile, ricordando le preferenze e le visite ripetute nel tempo. I cookie pubblicitari sono utilizzati per la personalizzazione degli annunci. Cliccando su “Accetta”, si acconsente all’uso di TUTTI i cookie. Tuttavia è possibile visitare le Impostazioni dei cookie per fornire un consenso controllato.